Return to Website

Giordano Bruno's Forum

Benvenuto nel forum dei Giordanisti. Invia pure un messaggio. Welcome to Giordanists' forum. Feel free to post a message.

Giordano Bruno's Forum
Start a New Topic 
Author
Comment
Gemellaggio filosofico internazionale Bruniano

Gentile Guido,

lo propongo anche qui (oltre che su un altro sito):

cosa ne pensi, cosa ne pensate voi tutti amici Bruniani, su

traduzioni di Bruno in lingua (es. La disputa di Cambrai, Le due Orazioni, ecc.) e diffonderle nelle città europee ove il Nostro ha avuto momenti filosofici significativi (Praga, Wittenberg, Parigi, Tolosa, Londra, ecc.), tramite accordi editoriali internazionali (con il nostro Direnzo, per es.)? In qualche modo un gemellaggio autori-editori, quasi una rete ideologico-filosofica.

Sì, tu sei stato lungimirante nel prevedere una sezione in lingua (tra i blog); penso che prenderebbe più energia con la diffusione editoriale in lingua, nelle condizioni che dico sopra.

Un cordiale saluto. void(0);

vito

Country Roma

Re: Gemellaggio filosofico internazionale Bruniano

Caro Vito,
quello della diffusione delle traduzioni bruniane nel maggior numero di paesi possibile è uno dei miei obiettivi principali, anche in ossequio alle intenzioni del Nolano, che più di una volta dichiarò la sua fede nelle traduzioni. Purtroppo fino ad oggi sono riuscito soltanto a realizzare qualcosina sul sito, grazie all'aiuto di qualche appassionato corrispondente d' oltralpe. Anche per internazionalizzare il sito, infatti, occorrerebbe un impegno notevole che ovviamente non posso affrontare con le mie sole forze. Per quanto riguarda le pubblicazioni, ho fatto un tentativo in passato, facendo realizzare la traduzione in inglese, francese e spagnolo del mio primo libro e provando ad inviarla a qualche editore estero che poteva essere interessato, ma l'impresa si è rivelata troppo complicata e ho lasciato perdere. Continuo a pensare anch'io, comunque, come dimostra anche il successo dell'impresa delle Belles Lettres in Francia, che alcune delle nuove traduzioni bruniane, specie se presentate in un certo modo (meno "pedantesco" per intenderci!), avrebbero molto successo all'estero. Ad esempio, sono convinto che il lettore americano (e non solo) potrebbe essere molto sensibile ad un libro come "La coincidenza degli opposti", in cui metto in evidenza le concordanze "trascendentali" tra il pensiero bruniano e quello orientale. Sante Di Renzo ha effettivamente dimostrato per i temi bruniani un entusiasmo, che sta ampiamente profondendo sul territorio nazionale, e che è ben lungi dall'esaurirsi, in quanto abbiamo in serbo altre interessanti iniziative. Chissà che in futuro, col suo aiuto, non si possa davvero dar luogo al gemellaggio internazionale che tu auspichi e che condivido sinceramente. Salus.