Return to Website

Giordano Bruno's Forum

Benvenuto nel forum dei Giordanisti. Invia pure un messaggio. Welcome to Giordanists' forum. Feel free to post a message.

Giordano Bruno's Forum
Start a New Topic 
Author
Comment
View Entire Thread
Re: Re: Re: Che ne pensate di questo ignobile articolo?

Praticamente è quel Professore che conduce il Programma " ANIMA" mi pare su Raidue. Comunque tutto a favore di Bruno. Circola, non so come, a mo' di mailing list il sito StoriaLibera.it dove vengono pubblicati ignobili articoli dello scrittore Cattolico Rino Camilleri ( non è l'autore di Montalbano, è solo un caso di omonimia ).......c'è molto peggio di quello che ha pubblicato "IL Foglio".
Questo sito ha i suoi link preferiti. Uno è Totus Tuus. Ebbene, in questo sito si può scaricare gratis il libro "L'elogio dell'Inquisizione". Meditate gente....meditate.

Country Catania ( Italy )

Re: Che ne pensate di questo ignobile articolo?

Che Bruno non sia uno scienziato ma un filosofo lo sanno tutti. Galileo Galilei è lo scienziato per eccellenza: perfino nei testi di scienze della prima classe delle scuole medie inferiori la prima pagina è dedicata al metodo sperimentale introdotto appunto da Galileo nel 600. Ma che il rapporto di Galileo con la filosofia nolana sia stato più profondo di quello che si creda lo dimostra in più occasioni Saverio Ricci.
Per rispondere in modo pacato a quel presuntuoso che ha scritto sul foglio (lui si presuntuoso, non Bruno- ma il paragone è ridicolo) riporto una ventina di righe di pagina 260 del libro di Saverio ricci “g.b. nell’europa del 500”:
Una “cena” maldigerita
Per come Bruno difende la teoria copernicana dalle obiezioni degli aristotelici e pone l’eliocentrismo quale dottrina vera, e non mera ipotesi matematica, egli rappresenta un segmento importante della linea ideale che congiunge Copernico e i suoi immediati seguaci a Galileo e Keplero. A questo segmento appartiene anche l’inizio del quarto dialogo dell’opera, dove il Nolano affronta un altro genere di obiezione alla dottrina del moto della Terra: questa è negata dal senso esplicito di alcuni luoghi della Sacra Scrittura. Bruno svolge, contro questa obiezione, l’argomento della distinzione e non confliggenza tra scienza e scrittura, tra ricerca naturale e religione in quanto sistema di principi destinati al governo del mondo e funzionali alla salvezza degli uomini, cui Galileo avrebbe dato celebre formulazione nella Lettera a madama Cristina del 1615. Galileo riprende da quella stessa tradizione trecentesca della fisica parigina dell’impetus cui aveva attinto Bruno importanti argomenti a favore del moto della terra (l’esperimento della nave sembra derivato direttamente da Bruno), e così in alcune lettere nel Dialogo sopra i massimi sistemi, egli appare incerto a conservare l’universo finito, delimitato dalla regione delle stelle fisse, come aveva pur fatto Copernico, e come tentato di accogliere piuttosto quell’idea di infinito proposta da Bruno nella Cena: una frase di Sagredo nel Dialogo ne riprende la tesi di fondo, senza tuttavia menzionare neppure indirettamente né l’opera, né il suo autore: “Grandissima mi par l’inezzia di coloro che vorrebbero che Iddio avesse fatto l’Universo più proporzionato alla piccola capacità del loro discorso, che all’immensa, anzi infinita, sua potenza”.
Ai giornalisti del folio dà fastidio la figura di Bruno in quanto uomo libero, o meglio spirito libero, molto lontano da quello proposto dalla famigerata “casa delle libertà”, più carcere che casa. La magia la lasciamo ai grandi economisti della destra oggi al governo. La magia di cui si è occupato Bruno mi interessa poco, anche Galileo faceva oroscopi, la madre di Keplero fu quasi bruciata viva per pratiche magiche. E allora Galileo non è scienziato? E Keplero che difese la madre è un mago?
Per il folio probabilmente si.
Un caro saluto
Boris bellone

Country Italia

Re: Che ne pensate di questo ignobile articolo?

<>

Giordano Bruno. De l'Infinito, Universo e mondi.

Country Italia